Programma Eventi – Marzo/Aprile 2020


→ SABATO 21 Marzo, ore 21.00
Teatro Comunale Quirino De Giorgio, Piazza E. Zanella 29, Vigonza (Pd)
Biglietti: Intero 12 € – Ridotto 10 €: Soci Coop Alleanza 3.0, persone over 65 e under 25, persone con indennità di accompagnamento, residenti a Vigonza, iscritti alla biblioteca comunale, iscritti Università Vigontina, Abbonati #TempoPresente e Ritratti d’Attore, possessori CARNET Teatro dei Ragazzi e delle Famiglie; iscritti BelVedere Lab.; Alle persone con disabilità in carrozzina sono riservati 2 posti a rappresentazione (previa prenotazione) di cui uno gratuito.
In collaborazione Ass. cult. Echidna e Comune di Vigonza nell’ambito della rassegna #TempoPresente

ENRICO PIERANUNZI UNLIMITED

Enrico Pieranunzi – pianoforte

Pieranunzi in piano solo è un’avventura musicale da seguire nota dopo nota. Si passa da una canzone di Gershwin a Scarlatti, da un blues a un proprio brano che racconta una storia tutta sua. Classe, eleganza, immaginazione sono gli ingredienti di un’esperienza sonora che riesce a catturare appassionati e non di ogni genere musicale. Un mondo musicale intenso e personalissimo di un pianista che da tempo si è guadagnato apprezzamento e reputazione in tutto il mondo..




→ DOMENICA 22 MARZO, ORE 18.00
Filanda Romanin-Jacur, via Roma 166, Salzano (Ve)
Biglietti: Intero 3 € – Under 12 Gratis

EFFETTO CARSICO
MIRKO CISILINO 5et

Mirko Cisilino – tromba
Filippo Orefice – sax tenore
Beppe Scardino – sax baritono
Marzio Tomada – contrabbasso
Marco D’Orlando – batteria

Una giornata speciale alla scoperta di tesori del nostro territorio e della musica di Mirko Cisilino, giovane artista friulano, uno dei nuovi astri nascenti del jazz italiano. Vanta numerose collaborazioni e di recente è entrato a far parte del nuovo ensemble di Franco D’Andrea. Il suo nuovo lavoro Effetto Carsico (prodotto da Auand Records) è il frutto di una ricerca melodica dove la semplicità e la complessità si intersecano. Ad accompagnarlo nel progetto quattro musicisti di talento che hanno già collaborato più volte nel tempo.

Dalle ore 16 prima del concerto sarà possibile visitare il suggestivo Museo della Filanda, in collaborazione con i volontari della Pro Loco Salzano. La Filanda viene “magicamente” riaccesa e grazie a innovative tecnologie multimediali il visitatore diventa protagonista di una vera e propria esperienza rivivendo quello che era il lavoro nell’antica Fabbrica della Seta.





→ VENERDÌ 27 MARZO, ORE 21.00
Cinema Italia, via Comunetto 12, Dolo (Ve)
Biglietti: Intero 12 € – Ridotto 10 €
Un doppio concerto di altissima qualità che vede alternarsi due formazioni internazionali lontane geograficamente, ma accomunate dall’inesauribile desiderio di ricerca artistico-musicale. Una serata che propone un imperdibile assaggio del nuovo jazz mondiale.

IKARUS

In collaborazione con New Echoes Festival della Nuova Musica Svizzera

Ramón Oliveras – composizione, batteria
Anna Hirsch – voce
Andreas Lareida – voce
Lucca Fries – pianoforte
Mo Meyer – contrabbasso

IKARUS è un originalissimo quintetto proveniente da Zurigo. Non a caso il loro ultimo lavoro discografico MOSAISMIC è stato prodotto dall’etichetta discografica Ronin Rhythm Records, che fa riferimento al noto pianista Nik Bärtsch. La loro musica si muove tra minimalismo, jazz, contemporanea e ritual groove music e si contraddistingue per la magistrale miscela tra voci maschili e femminili oltre che per il singolare suono basato su poliritmie a permutazione continua, scanalature fluttuanti, improvvisazioni organiche. Con il loro sound riconoscibile e particolare hanno realizzato diversi tour in Europa e recentemente in Asia.

ARUÁN ORTIZ HIDDEN VOICES
ft. Brad Jones and Gerald Cleaver

Aruán Ortiz – pianoforte
Brad Jones – contrabbasso
Gerald Cleaver – batteria

Aruan Ortiz, pianista di Santiago de Cuba, che da anni vive a Brooklyn, si può certamente definire l’astro nascente del jazz d’avanguardia newyorkese. Discepolo di Muhal Richard Abrams, è artefice di una musica dalle radici latine con forti riferimenti a grandi maestri come Thelonious Monk e Ornette Coleman. Il trio, completato da Brad Jones al contrabbasso e Gerald Cleaver alla batteria, presenta Hidden Voices, “un album dove l’usanza folkloristica afro-cubana si contamina con l’avanguardia jazz del dopoguerra” (Nate Chinen, New York Times). Un trio dal sound unico nel panorama del jazz contemporaneo che diffonde una musica innovativa in tutto il mondo.