Programma Eventi – Aprile/Maggio 2018


KAOS PROTOKOLL

Venerdì 27 aprile 2018, ore 21.00
Teatro Villa Belvedere, Mirano – Ingresso libero, prenotazione consigliata
In collaborazione con New Echoes – rassegna di nuova musica svizzera a Venezia / Consolato generale di Svizzera a Milano
Con il sostegno di Pro Helvetia

– Simon Spiess (sax e clarinetto basso)
– Luzius Schuler (Fender Rhodes, sintetizzatori)
– Flo Reichle (batteria, elettronics)
– Benedikt Wieland (basso, sintetizzatori)

Quella dei Kaos Protokoll è una band che non manca mai di suscitare sorpresa e di trovare come sua prima cifra stilistica il contrasto. Quando si ascoltano i Kaos Protokoll è difficile non farsi venire in mente le particolari sonorità del Nord, e non immaginare band come gli ADHD o i Jaga Jazzist. Con il tempo hanno cominciato anche a farsi riconoscere per le esplorazioni delle più scure e lunatiche accezioni dell’elettronica; il loro è un ritmo artificiale quasi magico e le loro musiche si muovono con una particolare sensibilità cinematografica; sul palco “spaccano” con energia post punk e grande ruvidità. Adesso sono pronti per svelare ancora un nuovo capitolo musicale: da poco divenuti quartetto (prima erano in tre) e modificati alcuni dettagli della line up, portano in Europa un lavoro discografico di imminente uscita… e chissà quali sono le sorprese che ci riservano ora!





STILELIBERO

Venerdì 4 maggio 2018, ore 21.00
Villa Farsetti, Santa Maria di Sala – Ingresso libero, prenotazione consigliata
In collaborazione con Conte 131 Bagno e superfici

– Luigi Vitale (vibrafono, vibrafono preparato con catene, arco da contrabbasso, MXR distortion, Memory boy Electro Harmonix)
– Luca Colussi (batteria, sonagli, gong e vari oggetti sonori)

Stilelibero è un progetto (divenuto anche un album, il settimo edito da nusica.org), ma è anche un “gioco”, che nasce da un’improvvisazione libera e ad opera di due navigati “crawlisti in musica”. Luigi Vitale e Luca Colussi collaborano da molti anni e in duo vogliono lanciare una sorta di sfida: non preparano canovacci, esercizi, tantomeno partiture, ma si tuffano e si affidano al loro personale e codificato approccio strumentale. Sperimentano in questo modo un nuovo oceano sonoro e di bracciata in bracciata e di vasca in vasca, alimentano la loro naturale sinergia. Si tratta di un incontro in movimento, della fotografia di un allenamento senza sforzo, che ogni volta cambia e scopre nuove dimensioni, ma sempre coglie appieno alcuni elementi del background di entrambi (dalla classica, al jazz sino, talvolta, al rock). Luca e Luigi si servono di effetti e oggetti sonori quanto meno… inattesi: si spingono oltre la melodia e l’armonia senza tuttavia prescindere da esse. Ne nasce un progetto votato alla sorpresa, all’irripetibilità e al caso, ma che non sfiora mai l’eccesso nemmeno nel rumorismo o noise, e galleggia in ciascuna forma con ponderatezza.




CRISTIANO ARCELLI TRIO “SOLARIS”

Domenica 13 maggio 2018, ore 18.00
Aranciera Villa Pisani (ingresso Parcheggio della Villa), Stra (VE) – Ingresso libero, prenotazione consigliata
Sono possibili visite guidate alla Villa; i residenti della Riviera del Brenta hanno diritto alla riduzione sull’ingresso – www.villapisani.beniculturali.it

– Cristiano Arcelli (sax alto)
– Stefano Senni (contrabbasso)
– Bernardo Guerra (batteria)

Il trio di Cristiano Arcelli, il cui sax, dal suono netto e puro poggia sul potente drive di Senni e l’imperturbabile pulsazione di Paternesi, suona una musica fresca e rinnovata. “Nel jazz, il materiale musicale viene continuamente trasformato, il linguaggio si arricchisce ed evolve in forme complesse per poi tornare ad una radice comune”, spiega Arcelli. In “Solaris” la musica del trio conserva l’impronta, la memoria di un passato musicale: esso viene assimilato e poi riportato in superficie sotto forma di complesse e multiformi “emersioni”, queste ultime mutevoli elementi di un’identità in continuo divenire.

Tracce di questa memoria emergono sin dalla formazione del trio che “ricorda gli autorevoli precedenti di Ornette Coleman e Lee Konitz” (osserva Giuseppe Vigna). Tale formazione, che mette al centro della musica il sax alto, lascia comunque grande spazio a uno spontaneo interplay. I tre strumentisti partono alla ricerca di spunti e ispirazioni dalla tradizione per produrre, attraverso un linguaggio acustico e libero, quelli che Arcelli definisce nuovi “fiori artificiali”, che cresceranno “lungo i sentieri appena tracciati di una musica che nel suo frenetico divenire ha sempre bruciato le tappe”.



Università degli Studi di Padova
in collaborazione con Jazz Area Metropolitana


WINTER SCHOOL 2018
“EDUCATING TO SILENCE IN THE RIVER SOUNDSCAPE”

Da lunedì 23 a venerdì 27 aprile
Cà Bonelli, Scardovari – Delta Po

Sono aperte fino al 16 aprile 2018 le iscrizioni alla Winter School che si svolge a Ca’ Bonelli (agribonelli.it), nel cuore del Delta del Po. Il workshop si concentra sullo studio, l’analisi, la creatività e l’improvvisazione che nascono dalle relazioni con lo spazio sonoro di un contesto naturale. “Ascoltare il silenzio” è il focus dei lavori, con l’attenzione alle dimensioni del pensiero fisico, relazionale, emotivo e cognitivo. Il programma sul sito dell’Università di Padova.





Concerto della residenza
EDUCATING TO SILENCE IN THE RIVER SOUNDSCAPE

Venerdì 27 aprile, ore 21
Stabulario, Porto Tolle (RO) – ingresso libero

Concerto della residenza EDUCATING TO SILENCE IN THE RIVER SOUNDSCAPE Il risultato dei lavori, delle sonorizzazioni ambientali, delle ricerche viene “raccontato” dai partecipanti in una performance pubblica.




INTERNATIONAL JAZZ DAY

Domenica 29 e lunedì 30 aprile – Padova
“The Impossible Silence”

Domenica 29 Aprile
9.30 – 10.30 Centro San Gaetano Auditorium:
Conferenza di presentazione

10.30 – 17.00
Workshop in parallelo

18.00 – 19.30 Caffè Pedrocchi:
Angela Milanese Trio in collaborazione con Associazione Miles
“Songs around the world”
Angela Milanese: voce
Marco Ponchiroli: pianoforte
Maurizio Nizzetto: contrabbasso
Il concerto è preceduto da un’intervista all’artista

21.30 – 23.00 Centro San Gaetano Auditorium:
Big Band Unipd con ospite speciale Michele Polga

Lunedì 30 Aprile
10.30 – 12.30 Centro San Gaetano Auditorium:
Performance “Silence on the River Soundscape”

15.00 – 16.30 Centro San Gaetano Auditorium:
conferenza “Spazi, Vuoti, Silenzi e altre impossibili assenze”

Per tutte le informazioni:
International Jazz Day Padova 2018





BILL FRISELL E THOMAS MORGAN
“SMALL TOWN” DUO

Lunedì 30 aprile, ore 21
Auditorium dell’Orto Botanico
Biglietti adulti 10 €, giovani (6-25) 5 €
Per prenotare consultare il sito www.ortobotanicopd.it

– Bill Frisell (chitarra)
– Thomas Morgan (contrabbasso)

Due musicisti tra i più ispirati e geniali della scena contemporanea americana presentano l’ultimo progetto, che è anche una recente incisione per ECM: “Small Town” che ripercorre un live del duo al celeberrimo Village Vanguard di New York. Frisell è un chitarrista che ha definitivamente riscritto la storia del proprio strumento nel corso della sua quarantennale carriera, ed è un genio indiscusso e riconosciuto in tutto il mondo per versatilità, originalità e per le infinte ricerche musicali.



Programma Eventi – Marzo 2018


GIARO TANGJAZZ

Venerdì 23 marzo 2018, ore 21
Martellago, Barchessa Ca’ Della Nave – Ingresso libero, prenotazione consigliata

– Paolo Giaro, chitarra e voce
– Eliana Melone, voce
– Raffaele Damen, fisarmonica
– Carlo Colocci, sax
– Massimiliano Tonelli, contrabbasso
– Ivan Gambini, batteria

“Sembra la tana di un mago!” ha detto Ralph Towner entrando nello studio di Paolo Giaro a Pesaro. E non ci potrebbe essere definizione più azzeccata per questo artista così visionario e immaginifico. Giaro è chitarrista, compositore e arrangiatore, ma è soprattutto un’anima accogliente, che assorbe suoni e sentimenti dalle strade del mondo per farli propri e per restituirli con un vestito nuovo. Ha lavorato con i più grandi, Giaro, ed ha sperimentato incisioni, festival, direzioni artistiche. Nel progetto “TangJazz” la musica del Rio de la Plata sposa il jazz – quello meno convenzionale e lontano dagli stereotipi americani – e si aggancia al contesto musicale contemporaneo europeo, per una miscela sonora affascinante, dal sentimento struggente e ricchissimo di colori. Virtuosismo e passionalità, andamento finemente contrappuntistico e strutture armoniche potenti, variazioni dinamiche di grande portata: tutto nella musica del tango di Giaro è imprevedibile e inimitabile.

nusica.org





DOLO – JAZZ IN THE SHOPS
con Helga Plankensteiner “Plankton” (Italia, Germania, Austria)

Sabato 24 marzo 2018, dalle ore 18
Concerti diffusi per le strade e le vie del centro storico di Dolo – Ingresso libero

Tornano i concerti nel cuore del centro: tra negozi e strade i musicisti e la loro musica fanno parte della vita del paese e della gente che vi abita.
Curiosità, affetto, sorrisi accolgono gli artisti.

In linea con la filosofia del network di Jazz Area Metropolitana, anche in questa seconda edizione il territorio, nella sua declinazione più ampia, è al centro delle performance musicali. Il ricordo dei volti stupiti e sorridenti degli avventori dei negozi e delle persone nelle strade di Dolo nel corso dell’edizione passata ci spinge a ripetere – se possibile in modo ancora più capillare – l’esperienza di “Jazz in the Shops”. Diversi negozi, cortili e strade si riempiono di musica nell’orario più affollato della giornata più affollata: per questo passeggiare e fare shopping assume un significato diverso, noi speriamo più unico! Gruppo di punta del pomeriggio a Dolo è l’esplosivo progetto di Helga Plankensteiner, protagonista anche del concerto di domenica 25 marzo.




Domenica 25 marzo 2018
Dolo, Teatreria Ex Macello – Ingresso ai due concerti + brunch 25€, prenotazione consigliata

ore 11.30 Aperitivo di benvenuto

ore 12.00

HELGA PLANKENSTEINER “PLANKTON”

– Helga Plankensteiner: sax baritono e voce
– Matthias Schriefl, tromba
– Gerhard Gschlössl, trombone
– Michael Lösch, Hammond e pianoforte
– Enrico Terragnoli, chitarra e banjo
– Nelide Bandello, batteria

ore 13.00 Jazz Brunch (in collaborazione con Osteria-Ristorante Galleria 24)

ore 14.00 

HYPER+ AMIR ELSAFFAR

– Amir ElSaffar, tromba
– Nicola Fazzini, sax contralto e soprano
– Alessandro Fedrigo, basso acustico
– Luca Colussi, batteria

Un doppio concerto con un brunch in una struttura davvero speciale (l’ex Macello di Dolo, restituito al paese sotto forma di contenitore culturale), il tutto all’insegna di un binomio che suscita sorpresa, curiosità, nuove esperienze. Musica, cibo, luogo all’insegna della commistione tra la tradizione e la ricerca del nuovo.

Così l’esplosivo concerto della funambolica sassofonista, cantante, compositrice altoatesina Helga Plankensteiner con il suo progetto “Plankton” (Italia, Germania, Austria) intende spazzare via qualsiasi possibile confine tra vecchio e nuovo, tra classico e jazz, tra narrazione e improvvisazione.
Artista tra le più originali e vivaci del panorama nazionale, la Plankensteiner arriva a JAM con il suo più recente ensemble, costituito da eccellenti interpreti che provengono da ambo i versanti alpini (dalla Baviera al Veneto). Con “Plankton” (che unisce il prefisso del suo nome alla parola tedesca Ton che significa suono) la musica fluttua fino a travolgere i suoi stessi argini. Grazie anche al contributo fondamentale di una band di grande livello e incontenibile fantasia, l’eclettismo di Helga riesce a trovare uno sfogo eccellente nel suo ultimo lavoro di ricerca, raccolto nel cd “Lieder/Songs” recentemente pubblicato da Jazzwerkstatt. Sono in particolare i Lieder di Schubert – quel capolavoro assoluto della cultura romantica tedesca che ha scritto una delle più toccanti pagine della storia della musica – ad essere rivisitate e rigenerate tra improvvisazione e reinterpretazioni avvenieristiche, tra jazz non convenzionale, rispetto dello schema canzone e suo stravolgimento. Un’operazione coraggiosa che ci piace pensare lo stesso Schubert avrebbe, dalla sua natura tanto estrema, apprezzato.

Ospite del secondo concerto è il progetto in trio Hyper+, una combinazione veneto-friulana composta dal sassofonista Nicola Fazzini, dal bassista Alessandro Fedrigo e dal percussionista Luca Colussi: strumentisti di spessore e fantasia, la cui musica si muove tra jazz, improvvisazione e musica contemporanea alla ricerca di nuove dimensioni sonore. Il trio accoglie nuovamente (dopo il successo di “Saadif” del 2016) il trombettista di origine irachena Amir ElSaffar, figura di grande rilievo nell’attuale scena musicale newyorkese, già collaboratore, tra gli altri, di Vijar Iyer, Cecil Taylor, Marc Ribot. La tradizione che in questo caso l’ensemble esplora è proposta dallo stesso ElSaffar, che accosta alla sua innata necessità di ricerca alle più antiche tradizioni del suo paese. Il mâquam ottomano è tra gli spunti principali degli arrangiamenti dell’ensemble, così come gli elementi microtonali e i modi musicali arabi, di antichissima derivazione. L’accostamento di questi pattern alle più moderne interpretazioni tra jazz e contemporaneo, includendo le più coraggiose sperimentazioni ritmiche e le sonorità elettriche più elaborate, danno vita a un viaggio evocativo, non lineare a caratterizzato dalle più lontane esperienze sensoriali.
Un incontro tra panorami sonori urbani e antichi, che si avventura ogni volta attraverso strade originali, mai percorse prima.



Programma Eventi – Gennaio 2018


JAZZ IN THE SHOPS

Venerdì 05 gennaio 2018
Dolo, concerti diffusi per le strade e le vie del centro storico

– Rosa Brunello,
– Max Trabucco,
– Tommaso Troncon


Concerto di Natale 2017


LO SCHIACCIANOCI:
TCHAJKOVSKIJ vs ELLINGTON

Mercoledì 20 dicembre 2017, ore 20.45
Villa Pisani – Stra (VE) Ingresso gratuito, prenotazione consigliata

Presentazione a cura di: Enrico Bettinello L’Orchestra Sinfonica Nova Symphonia Patavina diretta dal M°Davide Fagherazzi e l’Orchestra Jazz Big Band Unipd dell’Università di Padova diretta dal M°Alessandro Fedrigo eseguiranno nella stessa serata – alternandosi tra le varie danze del brano – la versione originale della suite de “Lo Schiaccianoci” di Pëtr Il’ič Čajkovskij e la versione arrangiata da Duke Ellington per jazz band.


Jazz Area Metropolitana è un progetto di Nusica.org

© 2023 NUSICA.ORG
C.F. 94138400265 / P.IVA 04533360261
PRIVACY POLICY / COOKIE POLICY