Jazz Area Metropolitana 2022
Verba Volant

Concerti serali: € 2,00, biglietti in vendita su OOOH.EVENTS e in loco, omaggio under 18, musicisti iscritti a MIDJ, operatori dell’ULSS3.
Concerto del 30 agosto e lezioni-concerto pomeridiane a ingresso libero.



→ VENERDÌ 26 AGOSTO Dolo / Parco “Gino Strada” – Biblioteca in via Comunetto n. 5

ore 17:00 Lezione – concerto per bambini e famiglie nel parco
in caso di pioggia Sala Polivalente della Biblioteca
Giovanni Perin, vibrafono

ore 21:00 Concerto
in caso di pioggia rimandato al 29 agosto

LE COSE CHE SUCCEDONO DI NOTTE, di e con Debora Petrina e Tiziano Scarpa

Debora Petrina, voce, tastiere e chitarra
Tiziano Scarpa, racconti e rime

Musica e parole nel parco della settecentesca Villa Concina di Dolo, per raccontare Le cose che succedono di notte: Debora Petrina, cantautrice e compositrice, incontra le storie dello scrittore Tiziano Scarpa, per alternare sul palco le canzoni e racconti in rima. Debora Petrina alle tastiere, chitarra e voce ammalia e inonda la scena; fra un brano e l’altro si fanno strada le storie di Tiziano Scarpa tratte dal suo libro Una libellula di città. Racconti di uomini, alberi, animali solitari che cercano l’amore e la verità, e trovano quello che si meritano. Favole per adulti, in rime baciate, abbracciate, accarezzate, qualche volta accoltellate e strangolate.





→ SABATO 27 AGOSTO Santa Maria di Sala, Parco di Villa Farsetti
in caso di pioggia: Auditorium Sandro Pertini di Villa Farsetti

ore 17:00 Lezione – concerto per bambini e famiglie nel parco
Max Trabucco, batteria e percussioni

ore 21:00 Concerto
KRZYSZTOF KOBYLIŃSKI e DANIELE DI BONAVENTURA

Krzysztof Kobyliński, pianoforte
Daniele Di Bonaventura, bandoneon

Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, tra i luoghi più iconici di Jazz Area Metropolitana, accoglie il pubblico di Jam per un viaggio tra l’etno-jazz e la musica neoclassica, non disdegnando l’utilizzo di effetti elettronici: Krzystof Kobylinski, pianista e compositore polacco, maestro della poliritmia, insieme a Daniele di Bonaventura, compositore, arrangiatore, pianista e fisarmonicista. L’emotività e la melodia sono i punti di forza di questo duo trasversale, capaci di toccare nel profondo con le loro contaminazioni musicali, accompagnando gli ascoltatori in un viaggio verso gli spazi più remoti dell’immaginazione.




→ DOMENICA 28 AGOSTO Noale, Piazzetta Giacomo Dal Maistro
in caso di pioggia: Sala San Giorgio

ore 21:00 Concerto
SARA FATTORETTO 4et – LIMPIDA

Sara Fattoretto, voce
Paolo Vianello, piano
Alberto Zuanon, contrabbasso
Stefano Cosi, batteria

Sotto le stelle della Piazzetta Giacomo Dal Maistro di Noale, con Sara Fattoretto 4et. Giovane e raffinata cantautrice veneta, combina voce a un sound di impianto jazzistico insieme a piano, contrabbasso e batteria, giocando in equilibrio tra canzone ed improvvisazione.
Limpida è il suo disco d’esordio, scritto a quattro mani con Alberto Zuanon, che racchiude brani ispirati alle stagioni reali e del cuore, ai cambiamenti, agli equilibri, alla bellezza delle piccole cose. Parallelamente allo studio, Sara Fattoretto svolge un’intensa attività concertistica in formazioni jazz, bossa nova e funk che la portano a suonare in festival e rassegne musicali in tutta Italia.





→ MARTEDÌ 30 AGOSTO Scorzè, Cortile di Villa Orsini
in caso di pioggia si rinvia a data da destinarsi

ore 21:00 Concerto
FRANCESCA BERTAZZO “JAZZ CONNOTATION TRIO”

Francesca Bertazzo, voce e chitarra
Gianluca Carollo, tromba e filicorno
Beppe Pillotto, contrabbasso

Una serata piena di energia attende il pubblico di JAM a Scorzé con Francesca Bertazzo “Jazz Connotation Trio”. Una formazione unica e originale che vede la vocalist protagonista anche di quasi tutti gli arrangiamenti e dell’accompagnamento armonico alla chitarra, con una scelta di repertorio che parte dal mainstream e approda al jazz moderno. In una sapiente miscela fra brani celebri, meno noti e pezzi originali, Francesca Bertazzo Hart conduce il suo trio plasmandolo il sound al servizio della sua splendida voce, profondamente jazz; conducendola tra canzoni, sia in un più energico e ardente hardbop e bebop, sia attraverso la tecnica dello scat singing, dove si manifesta in modo più strumentistico.





→ GIOVEDÌ 1 SETTEMBRE Salzano, Cortile della Filanda Romanin-Jacur

ore 17:00 Lezione – concerto per bambini e famiglie nel parco
in caso di pioggia Sala Consiliare Villa Romanin-Jacur
Marco Trabucco, contrabbasso

ore 21:00 Concerto
in caso di pioggia Pala PM
YUMI ITO TRIO

Yumi Ito, voce e pianoforte
Kuba Dworak, contrabbasso
Iago Fernandez, batteria

In collaborazione con New Echo System, progetto supportato da Pro Helvetia.

Si rinnova la collaborazione tra JAM e Pro Helvetia e New Echo System, con un appuntamento Cortile della Filanda Romanin-Jacur di Salzano e il gruppo Yumi Ito Trio. Yumi Ito cantante, compositrice, produttrice e arrangiatrice svizzera d’avanguardia, è una delle scoperte vocali europee degli ultimi anni. La sua musica amalgama tipi differenti di stili, unisce la semplicità del pop con la complessità del jazz. Un timbro irresistibile e inconfondibile, accompagnato da contrabbasso e batteria, per creare un sound ricercato ed eterogeneo che rispetta l’intera struttura delle sue composizioni e della tradizione vocale. Musica e testi che raccontano storie autentiche tratte da argomenti personali ed esistenziali per esplorare la società: la costruzione di un mondo mistico e reale, ricco di significato, immagini e suoni.





→ VENEDÌ 2 SETTEMBRE Stra, Parco della Biblioteca e Villa Loredan
in caso di pioggia si rinvia a giovedì 8 settembre

ore 17:00 Lezione – concerto per bambini e famiglie nel parco della biblioteca di Stra
Emanuele Ruggiero, chitarra

ore 21:00 Concerto
REMONDINI, SAVOLDELLI, ZENI

“MUTANTI MUSICALI”

Marco Remondini, violoncello, sax ed elettronica
Boris Savoldelli, voce ed elettronica
Stefano Zeni, violino ed elettronica

Villa Loredan a Stra si riempie di musica con un trio di Mutanti Musicali: un progetto desueto e originale che vede insieme sul palco, per la prima volta, la voce orchestra di Boris Savoldelli, il cangiante violino di Stefano Zeni e l’incredibile musicalità del violoncellista Marco Remondini. Gli ascoltatori vengono catturati da un vortice sonoro che, in poche battute, è in grado di farli viaggiare nel passato, cullati da splendide atmosfere barocche e, subito dopo, catapultarli nel futuro più remoto con sonorità elettroniche originali e di sicuro effetto. Strumenti classici per antonomasia – il violino, il violoncello e la voce – che si trasformano e mutano vicendevolmente in un tripudio musicale di citazioni classiche, pop, jazz, rock e world music. Un universo sonoro nuovo ed originale che non può non entusiasmare gli appassionati di musica di ogni età. Un’esperienza musicale diversa ed unica.